Sebbene le nuove restrizioni del governo abbiano sospeso le crociere, nel momento in cui ripartiranno noi possiamo garantirvi ad occhi chiusi che passerete una vacanza in piena sicurezza perchè l'abbiamo già testata per voi!

A fine ottobre, infatti, abbiamo avuto l'occasione di essere ospiti di Costa Crociere, in particolare a bordo di Costa Smeralda, per "testare" la loro efficienza e il loro lavoro nel rispettare le regole del protocollo anti-covid: esame superato a pieni voti!

Partiamo dall'inizio!

Appena arrivate al porto abbiamo parcheggiato l'auto e spedito le valigie direttamente a bordo.

Il terminal del Palacrociere è stato diviso in zone, appena entrate ci sono stati controllati i documenti, poi la temperatura e siamo entrate nell'area d'attesa. Da li, a gruppi e in base all'ordine di arrivo, ci sono stati scannerizzati i moduli di imbarco e siamo entrate nella zona "Tamponi", dove gli infermieri dell'ATS regionale eseguono il tampone rapido antigenico (nel naso). Mentre attendiamo l'esito del tampone ci viene consegnato COSTA ORBIT, un dispositivo per la tracciabilità delle persone.

A cosa serve?

Va indossato al collo come un badge per tutta la durata della crociera. Funziona tramite la tecnologia NFC e non contiene nessun dato personale. Il dispositivo rileva e memorizza durante la vacanza il codice di tutti gli altri dispositivi ai quali è stato a meno di due metri e per più di quindici minuti, in modo da poter avvisare immediatamente chiunque fosse stato in contatto con un risultato positivo al Covid durante o nei 15 giorni successivi alla crociera.

Durante l'attesa siamo stati divisi in vari gruppi, ottenuti gli esiti dei tamponi di tutto il gruppo, un operatore di Costa ci ha comunicato che siamo tutte negative! Saliamo a bordo!

Pulizia

A bordo la prima cosa che viene in mente è: Pulizia! Ogni angolo della nave è sempre stato pulitissimo e sanificato grazie al constante lavoro degli addetti alle pulizie! 

Nei corridoi di tutta la nave sono presenti colonnine automatiche di igienizzante.

Ristoranti

All'ingresso di tutti i ristoranti sono installati dei lavandini automatici, sono bacinelle chiuse con due buchi dove infilare le mani. Acqua calda e igienizzante sanificono e lavano le mani in 20 secondi (non cercate di fare i furbi, ci sono due camerieri che controllano tutti!)

A proposito di ristoranti, i menù in questo periodo sono digitali, si scannerizza il QR code dal proprio cellulare ed ecco il menù completo da mattina a sera (merenda compresa!). Niente buffet classici, ma sono servizio al tavolo, di qualità sia i menù, sia il servizio! 

Altri servizi 

Palestra e area fitness sono regolarmente aperti, vengono controllati gli ingressi ed il numero di ospiti è limitato. Chiusa invece la SPA, abbiamo potuto visitare gli spazi, non vedo l'ora di tornare a bordo per fare una sauna vista mare!

E per i bambini?

Nessun problema! Il miniclub per bimbi dai 6 anni in su è regolarmente aperto, soltanto la capienza è ridotta. Il baby club per i bimbi fino ai 6 anni invece è chiuso, viene quindi offerto alle famiglie il servizio di babysitting (in questo caso a pagamento). Per i ragazzi dai 12 ai 17 anni ci sono vari appuntamenti di intrattenimento durante la giornata e in diverse aree della nave...e una sala giochi e videogiochi a disposizione!

Che crociera sarebbe, senza escursioni?

Visto il periodo particolare, si può scendere a terra solamente con le escursioni di Costa, in totale sicurezza. Alle guide viene fatto il tampone ogni mattina, non ci si può allontanare dal gruppo (altrimenti non si è riammessi a bordo), ad ognuno viene misurata la temperatura sia allo sbarco che all'imbarco e si fanno due soste: una in un bar o ristorante selezionato da Costa, per usufruire del bagno e bere un caffè, e l'altra in un negozio di souvenir sempre selezionato da Costa.

E gli spettacoli e tutti gli intrattenimenti di bordo?

Durante la crociera sono stati mantenuti i vari spettacoli serali, con esibizioni di cantanti, ballerini ed acrobati. Animazione e giochi vengono proposti anche nel teatro e nei piano bar, sempre con il rispetto delle distanze. Il casinò è regolarmente aperto. Quindi abbiamo potuto vivere a pieno la vita di bordo! 

E se il tampone all'imbarco fosse stato positivo o avessimo avuto la febbre?

Se una di noi fosse risultata positiva al primo tampone, saremmo state sottoposte ad un nuovo tampone (questa volta sia nel naso che in gola), se poi anche questo secondo tampone fosse positivo saremmo state rimandate a casa in totale sicurezza, altrimenti avremmo potuto salire a bordo.

Se la temperatura misurata a bordo fosse stata superiore ai 37,5°, saremmo state sottoposta a nuovo tampone rapido (il tutto a spese di Costa)

 

E se fossimo risultate positive a bordo?

Per prima cosa, sarebbero state valutate le nostre condizioni: se avessimo presentato sintomi, saremmo state trasferite al primo ospedale con un mezzo sicuro e le spese sarebbero state coperte da Costa, se invece fossimo state asintomatiche, saremmo state spostate in una cabina predisposta per questa evenienza, in attesa di essere poi riportate a casa, sempre con mezzo sicuro a spese di Costa. Le cabine in questione vengono sanificate con un apposito macchinario e vengono fatte arieggiare per almeno due settimane, prima di essere occupate da nuovi ospiti.

In conclusione ci siamo sentite tranquille e a nostro agio, come in una bolla!

E voi? Ora avete voglia di ripartire?

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

LASCIA UN COMMENTO